Home news Tavolette mediorientali per tutti .. oppure come da una grande facilità di...

Tavolette mediorientali per tutti .. oppure come da una grande facilità di contraffazione derivano grandi dubbi di autenticità…

82
0
SHARE

Decine di oggetti d’antiquariato in argilla del Medio Oriente rivelatesi falsi.

La spedizione è stata aperta all'aeroporto di Londra Heathrow.
Le tavolette d’argilla rivelatesi false.

Gli esperti di antichità sono sempre alla ricerca di manufatti falsi, ma un lotto analizzato dal personale del British Museum ha fatto il botto (volgarmente parlando).
Due bauli di metallo spediti dal Bahrain al Regno Unito sono stati aperti dagli ufficiali delle forze di frontiera all’aeroporto di Heathrow a luglio.Gli ufficiali hanno trovato fino a 190 oggetti che sembravano essere tavolette di argilla, statuette e vasi dalla Mesopotamia, l’odierna Iraq, datati tra il 2000 aC e il 500 aC circa.Ma la spedizione ha rapidamente sollevato sospetti mentre gli esperti del British Museum hanno analizzato i pezzi. C’era una gamma quasi completa di tavolette cuneiformi note per essere state utilizzate nell’antica Mesopotamia, ha detto il museo in un comunicato stampa martedì.

Le tavolette erano tutte fatte dallo stesso tipo di argilla cotta ad alte temperature.

Le tavolette erano tutte realizzate con lo stesso tipo di argilla cotta ad alte temperature. I sigilli cuneiformi erano uno dei primi sistemi di scrittura e la Mesopotamia era un’antica regione situata nel Mediterraneo orientale.”Era come se l’intero genere dell’antica scrittura mesopotamica fosse rappresentato in una spedizione: un’intera collezione pronta per un singolo acquirente disinformato”, si legge in una dichiarazione del museo.

Ma è stato subito chiaro che c’era un problema; nessuno degli oggetti era antico.”Mentre alcune delle tavolette erano coperte di iscrizioni reali, altre erano prive di senso quando venivano lette (come se un avventore x del museo sapesse decifrarle) . Ciascuna delle tavolette è stata realizzata con un tipo simile di argilla, cosa impossibile se fossero reali, ha detto il museo.

La spedizione includeva anche una serie di figurine.

La spedizione includeva anche una serie di statuette acquistate dal british Museum..

Un altro segno di contraffazione era il fatto che erano stati cotti in modo coerente e alle temperature raggiunte nei forni moderni. Se fossero stati reali, sarebbero stati essiccati al sole, ha detto il museo.I tablet falsi esistono da 200 anni, ma questi provengono da una nuova linea di produzione, ha detto il museo.”Questi sequestri confermano una tendenza emergente: capitalizzando l’interesse per l’acquisto di antichità, commercianti senza scrupoli stanno falsificando oggetti mediorientali in vendita”, ha detto in una nota St John Simpson, curatore del museo.

Come i falsari hanno ingannato il museo biblico con frammenti falsi del Mar Morto (in inglese)

“Sembra molto probabile che ci siano più falsi là fuori, che ci siano più falsi che oggetti autentici. Gli oggetti sono quasi troppo perfetti per essere veri e credo dovrebbero essere trattati con grande cautela”.

Sebbene gli esperti non sappiano dove sono stati realizzati, dicono che il ‘produttore’ è probabilmente in Medio Oriente. Richard Nixon (!), alto ufficiale della Border Force Heathrow, ha detto che le bande della criminalità organizzata sono di solito i driver dietro il commercio di prodotti contraffatti.

Le tavolette sono state probabilmente cedute ad un acquirente ignaro per un prezzo di migliaia di sterline, ha detto il museo.

N.D.R.: In poche parole si evince che: Il British Museum non sa da chi acquista, ne chi sia il venditore o l’intermediario, ma sa benissimo scivolare via come un’anguilla quando vengono beccati con le mani nella marmellata. Se non fossero state ‘intercettate’ sarebbero in bella mostra al museo, i soldi devono essere GIUSTIFICATI.

Gli elementi verranno ora utilizzati per scopi di insegnamento e formazione. Alcuni saranno persino esposti al British Museum quando riaprirà.

Salute confratelli!