Home le storie Il misterioso disco del Cielo

Il misterioso disco del Cielo

115
0
SHARE

IL problema dell’autentificazione scientifica è intrinseco al metodo: si basa su indicatori scelti: radioattività, corrosione, composizione della lega,terreno attaccato della stessa provenienza ecc.. se si vuole dimostrare qualcosa attraverso sofismi scientifici è tutto piegabile e dimostrabile verso dell’autentificazione come viceversa della frode. E’ un metodo che qualsiasi altro scienzato riesce a ribaltare nella propria direzione. L’unica discriminante vera è l’opportunità economica. In poche parole le analisi possono dimostrare la veridicità di un reperto o la sua origine fraudolenta in demanda.

Analisi di laboratorio.

Le opinioni contrarie alla sua datazione ci sono e molte: il w.p. pospone di mille anni la datazione il che farebbe cadere tutto lo studio scientifico di datazione del laboratorio tedesco: era assieme alle spade dicono, risulta dalla superficie ecc.. e poi risulta di 1000 anni dopo? Cosa vuoi che siano 1000 anni di differenza..MADDAI! Ma non è questo il punto, od almeno l’unico.

Studio datazione differente.

Un pezzo unico?

La domanda da porsi, cari Confratelli, è semplice: come mai non vi è traccia in Europa di una tale rappresentazione figurativa archeologica ne in forma piccola ne in grande, com’è possibile che un oggetto con foglie d’oro sia unico nel suo genere ed abbia questa perfetto disegno sole-luna-pleiadi tanto caro alla cultura new-age moderna? Quanto può essere perfetto un pezzo prima di essere definito chiaramente un falso storico?

Ricorda molto il disco di Festo la cui autenticità dal 1908 è messa in discussione anche lui unico,indecifrabile e misterioso, non si capisce chi l’abbia fatto, nessun precedente simboli ad cazzum.. e per un semplicissimo motivo: perchè è un falso, ma non importa: fa girare tanti soldi.

A seguire i risvolti in futuro.

Salute Confratelli!